Storia Medioevo

Questo costituì il nucleo primitivo del Ducato di Benevento, il cui primo duca fu Zottone. Dopo la sconfitta imperiale inflitta dai Longobardi al bizantino Badurario, Zottone si rese indipendente da Bisanzio e fondò il ducato longobardo nel 571, che divenne campo dello stato di Langobardia Minor, ossia tutto il meridione italiano.

Le città campane vennero ricostruite e fortificate, e grande importanza assunsero Benevento e specialmente Salerno; intorno al 584 l’imperatore d’Oriente Maurizio (582-602) trasformò la prefettura in esarcato.

Il governatore d’Italia veniva detto “esarca” e rappresentava la massima autorità civile e militare del territorio governato. Per quanto riguarda la Campania, a uno Iudex Provinciae venne affiancato il dux designato dall’esarca.

Il ducato beneventano arrivò a comandare non solo gran parte della Campania odierna, ma anche i territori dell’Abruzzo, del Molise, della Puglia, della Lucania e Calabria.