Storia Medioevo

Nell’XI secolo Napoli era arrivata allo stremo delle forza nelle continue guerre di territorio contro i ducati circostanti di Benevento, Salerno, Gaeta, Sorrento e Capua, e nel 1137 fu assoggettata al dominio normanno.

Il ‘Regno di Napoli vero e proprio fu istituito nel 1302 da Carlo II d’Angiò con la pace di Caltabellotta, dopo che Napoli aveva fatto parte del Regno di Sicilia voluto dal normanno Ruggero II d’Altavilla nel 1139.

Il regno siciliano fu diviso in due parti: Regnum Siciliae citra Paharum e Regnum Siciliae ultra Pharum.

Il regno, come stato sovrano, vide una grande fioritura intellettuale, economica e civile sia sotto le varie dinastie degli D’Angiò francesi (dal 1282 al 1442), sia con la riconquista degli Aragonesi da Alfonso I d’Aragona (1442-1558), sia sotto il governo di un ramo cadetto dalla casata (1458-1501). La capitale del Regno era celebre per lo splendore della sua corte e il mecenatismo dei sovrani.

Nel 1504 la Spagna unita sconfisse la Francia e il regno di Napoli, che fu da allora per dinasta un viceregno spagnolo, insieme a quello di Sicilia fino al 1707.

Fonte wikipedia